Il tuo sito web è fatto bene? Scopriamolo insieme!

Come promesso in un post precedente oggi mi lancerò in questa ardua impresa:

Cercherò di scriverti nel modo più sintetico ed esplicativo possibile come deve essere un sito web “fatto bene”, ma non senza alcune doverose premesse:

 

1) l’ argomento è davvero vasto, quindi qualche lettore mi perdoni se, per essere sintetico, sicuramente non potrò evitare di essere approssimativo su alcuni aspetti.

2) ciò che scrivo deriva dalle mie personali esperienze, non ho la pretesa di possedere verità assolute, quindi quando scrivo “come deve essere…” considera questa premessa.

3) Mi rivolgo principalmente a persone fuori dal mondo del web design e delle web agency o agenzie di comunicazione in genere, ciò non toglie che se qualcuno di questi voglia leggere per fare un ripasso (avendo presente le due premesse precedenti) non sia possibile 😉

 

Allora cominciamo!

Come deve essere un sito web “fatto bene”?

Cercherò di elencare almeno le condizioni necessarie.

 

  • Prima di tutto deve essere adatto a te e ai tuoi obiettivi! (o alla tua azienda e ai suoi obiettivi ovviamente)
    Come scrivevo nel post sopra menzionato, se hai un’attività “statica” (che offre pochi prodotti o servizi e poco variabili nel tempo) e con “poca concorrenza” sui motori di ricerca, potrebbe anche bastarti un sito con poche pagine. Se offri tanti prodotti o servizi continuamente aggiornati e diversi è conveniente che tu abbia un catalogo prodotti o addirittura un e-commerce.
    Se sei un ente o un’ associazione potresti aver bisogno di un sito istituzionale o di un portale ecc…
    L’importante è sapere da subito “chi sei e cosa vuoi” (poi eventualmente vai ad approfondire che differenza c’è tra una tipologia di sito e l’altra in base alla tua scelta); questo è il primo punto in assoluto!

 

  • Deve essere fruibile da tutti i dispositivi (pc, tablet, cellulari ecc…) e da tutti i browser (Explorer, Firefox, Chrome ecc…)

 

  • Deve essere ordinato!!!! I contenuti e le informazioni devono essere organizzati e ordinati, l’utente deve capire con un colpo d’occhio dov’è ciò che cerca, deve poter raggiungere la risorsa sempre e sempre nello stesso modo. Ci sono siti pieni di contenuti male organizzati e distribuiti nei modi più caotici possibili, è un vero spreco! Per evitare questo, bisogna disegnare l’architettura dell’informazione ancora prima del sito (anche con degli schemi su fogli di carta).

 

  • Deve avere un codice pulito (possibilmente) Questa è più tecnica e complessa quindi sarò moooolto approssimativo 😉
    Prova ad andare in un punto vuoto della pagina, fai clik con il tasto destro del mouse e nella finestra di dialogo che si apre scegli “visualizza sorgente pagina” (con Firefox e Chrome) o “HTML” (con Explorer), se in tutti quei codici trovi: <style> più una serie di codici più o meno lunghi e poi questa chiusura</stiyle> oppure style=”più una serie di codici tra queste virgolette” non è il massimo per lo spider del motore di ricerca che passa a trovare la tua pagina (lo spider è un software robot inviato dai motori di ricerca per fare una scansione delle pagine web e creare gli indici dei risultati di ricerca ). Se trovi anche una sola volta : <table> scappa! Il computer si autodistruggerà entro 2 minuti 🙂 scherzo ovviamente, “table” ti indica che il sito è realizzato con codici abbastanza obsoleti, conviene sempre utilizzare tecnologie e linguaggi di ultima generazione, non credi?

 

Infine il sito dovrebbe essere SEO Friendly ma questo è l’argomento del prossimo post 😉

Intanto una bella infografica per riassumere in immagini ciò che hai appena letto.

 infografica-sito-ok

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo o condividilo con i tuoi amici.

P.S. Se per caso desideri un sito nuovo ma non hai voglia di cercare professionisti o agenzie per realizzarlo, prova il mio VIDEO CORSO GRATUITOin 20 minuti potrai realizzare il tuo sito anche se non sei un programmatore!

Clicca sul pulsante qui in basso…
 
cta wpp

Ferdinando Signorelli

Consulente Web Marketing appassionato in strategie di differenziazione e positioning. In 10 anni ho lavorato per diverse web agency e agenzie di comunicazione per poi creare marketingadvsignorelli.it. Se hai delle idee ma non sai da dove cominciare o hai già intrapreso un cammino ma non hai risultati, allora sei nel posto giusto! Studia i miei corsi o chiedimi delle consulenze. Le mie skills principali? SEO, SEM, Copywriting e sviluppo di piani di comunicazione strategica, Blogging, Email Marketing ed Info-Business.