Come creare un ebook gratuito in modo veloce ed efficace!

Ormai tutti conoscono l’importanza e le motivazioni per le quali è necessario creare una lista di iscritti alla propria newsletter, ma per creare una lista di iscritti è necessario offrire qualcosa di utile e di valore agli utenti in cambio del consenso all’utilizzo del loro indirizzo email.

Esistono vari generi di “omaggi” detti anche report o birbe:

file audio, video e/o PDF.

In questo articolo ci occuperemo della creazione di un file pdf detto più comunemente ebook.

Molti credono che realizzare un ebook sia difficile o particolarmente complicato.

In questo articolo ti indicherò gli step necessari per realizzare un ebook efficace in modo semplice e veloce.

Prima di cominciare però è doverosa una premessa:

Gli ebook, quelli in commercio, sono fatti con software come Sigil o Mobipoket e con regole precise di formattazione, struttura (simile ad un sito web con tanto cartelle, html e css) e di esportazione. Generalmente i file degli ebook hanno estensione .epub e/o kindle (per la pubblicazione su Amazon).

Tutto questo per far in modo che il contenuto sia fruibile dai vari dispositivi come ebook reader, smartphone, tablet ecc… in quanto il testo si adatta automaticamente alle diverse grandezze dei dispositivi restando sempre leggibile e la paginazione fa altrettanto (avendo, quindi, più o meno pagine in base alla grandezza del dispositivo e delle pagine stesse).

In più, gli ebook sono navigabili e consentono la possibilità di passare attraverso i capitoli con un semplice clic.

In questo articolo, invece, mi riferirò alla creazione di un ebook gratuito da regalare agli utenti in cambio di un’iscrizione alla newsletter, quindi parlerò di un ebook di tipo artigianale. Il nostro ebook sarà realizzato in un semplice formato PDF, non fruibile dagli ebook reader, dagli smartphone ecc… e non vendibile su piattaforme come Amazon e simili ma con un unico obiettivo finale:

offrire all’utente un documento che abbia un valore e risolva un problema o regali una conoscenza su un argomento in cambio di un’iscrizione.

Ma allora perché chiamarlo ebook? E’ semplicemente una convenzione tra blogger.

Se ti dicessi scarica il report o il birbe o il pdf, sicuramente non sarebbe così immediato ed efficace come “scarica l’ebook”.

Tutto chiaro? Sei pronto? Ok!

Come creare un ebook gratuito

ebook-step

Il primo step è quello di mettere bene a fuoco l’argomento, per fare questo devi conoscere la tua nicchia e sapere in che modo potresti essere utile.

Nell’ebook dovresti donare informazioni su un argomento di interesse, regalare soluzioni a problemi ed evidenziare il tuo brand definendo il tuo pensiero. Ovviamente devi conoscere bene l’argomento! Non pensare mai di prendere in giro gli utenti o di fare giri di parole inutili solo per fare più pagine perché il risultato potrebbe costarti caro in termini di professionalità e credibilità.

Per essere autorevole, originale e fuori dal comune prova a mettere in luce le diverse scuole di pensiero sul tema e ad evidenziare la tua posizione motivandola. Metti a confronto le tue soluzioni e quelle dei tuoi “competitors” mettendo a fuoco gli eventuali luoghi comuni da sfatare.

Per agevolare la velocità e la produttività, subito dopo aver inquadrato e scelto l’argomento:

  • scrivi velocemente le cose che hai da dire sull’argomento
  • sviluppa ogni punto in modo approfondito
  • infine, dai una sequenza logica ai vari passaggi

Ricorda di inserire link di approfondimento ad articoli del tuo blog, in questo modo porterai continuamente traffico nuovo verso i tuoi contenuti, aumenterai il tuo trust e farai conoscere ed apprezzare maggiormente il tuo blog ai tuoi lettori.

A questo punto la tua opera è fatta, ora puoi concentrarti sui dettagli, rileggere, rifinire e formattare il tutto.

Presta molta attenzione al titolo! Il titolo, così come per gli articoli e le newsletter, è l’elemento principale per determinare il successo dei tuoi contenuti. Come è noto l’utente impiega pochissimi secondi per decidere se leggerti o meno, tutto dipende dall’attenzione che riesci a catturare attraverso il titolo.

Cerca di stimolare desiderio e curiosità, per esempio potresti utilizzare titoli come:

n modi per fare… (curiosità)

vorresti realizzare… come ha fatto… (desiderio)

oppure paura:

Come evitare che…

Esistono tante parole chiave (statisticamente provate) utili a suscitare l’interesse del lettore come:

segreto, trucchi, svelare, scoprire, vantaggi ecc….

Dai uno sguardo ai titoli più letti dei vari influencer del tuo settore e imparerai a riconoscerne gli schemi.

Quando avrai il titolo e il contenuto ben rifiniti prova a realizzare una copertina simpatica, puoi farlo tranquillamente con word o power point utilizzando i colori, gli sfondi, le immagini e le forme. Dai libero sfogo alla fantasia.

Crea anche un’intestazione e un piè di pagina con il copyright e la paginazione, non dimenticare una breve presentazione, un indice ed una pagina di chiusura con i tuoi contatti. Se riesci crea anche una pagina intermedia per separare i vari capitoli.

Non ti resta che esportare e salvare il tutto in PDF e il tuo file è pronto.

Adesso aspetto solo di leggere il tuo primo ebook e sono sicuro che sarà un buon lavoro 😉

Un abbraccio e a presto!

Se lo desideri richiedimi una consulenza.

 

Ferdinando Signorelli

Consulente Web Marketing specializzato strategie e sviluppo di business online. In 10 anni ho lavorato per diverse web agency e agenzie di comunicazione per poi creare marketingadvsignorelli.it. Se hai delle idee ma non sai da dove cominciare o hai già intrapreso un cammino ma non hai risultati, allora sei nel posto giusto! Studia i miei corsi o chiedimi delle consulenze. Le mie skills principali? SEO, SEM, Copywriting e sviluppo di piani di comunicazione strategica, Blogging, Email Marketing ed Info-Business.