Mercato di nicchia: che caratteristiche ha e come sceglierlo

Chiunque abbia un’attività ha sentito almeno una volta questo termine: mercato di nicchia.
La gran parte delle persone sa cosa significa, ma pochi sanno come individuarne uno per il proprio business e garantirsi delle fondamenta solide per una buona scalata al successo.

Proviamo a farlo insieme!

Che cos’è un mercato di nicchia (o una nicchia di mercato)?

E’ un segmento di business ben definito composto da persone che hanno interessi ed esigenze comuni.

Ma, prima di scoprirne uno, vediamo nel dettaglio i pro e i contro per chi sceglie di operare in una nicchia specifica.

Nicchie di mercato: Pro e contro

Contro

Tra i punti a sfavore c’è sicuramente il fatto che si limita il proprio business ad un numero di persone inferiore rispetto al settore in cui si opera.

Pro

D’altro canto, il pubblico a cui ci si riferisce è più specifico e si può stabilire una comunicazione ad hoc più efficace ma, soprattutto, c’è meno concorrenza diretta.

Ok, mettiamo che si decida di operare in un segmento specifico, come si fa a capire se ci troviamo davvero in una nicchia o stiamo prendendo un granchio? Semplice, per essere sicuri che una nicchia di mercato sia tale, questa deve presentare delle caratteristiche precise: quali? Vediamole insieme…

Le caratteristiche di una nicchia di mercato

A differenza dei mercati di massa, le persone che appartengono ad un mercato di nicchia solitamente sono accomunate dalle stesse esigenze e da un senso di appartenenza. Per assicurarsi che una nicchia sia profittevole è necessario assicurarsi che esista un mercato di destinazione disposto a spendere e che i trend per quel mercato non siano in discesa. Più avanti ti spiegherò come capire se girano soldi e come analizzare i trend, prima però voglio spiegarti che tutto il discorso delle nicchie, i pro, i contro e le caratteristiche, può essere riprodotto pari, pari su brand, target, prodotti ecc…

Cosa significa? Che da questo punto in poi possiamo stabilire le diverse tipologie di nicchie sapendo già di cosa si tratta, come funziona e come operare.

Tipologie di nicchie

  • Target di nicchia
  • Prodotti di nicchia
  • Brand di nicchia

e così via…

Quali sono le nicchie di mercato più redditizie?

Ecco alcuni esempi di opportunità e mercati vecchi o emergenti online e offline

Volendo fare una lista in ordine sparso e casuale ecco i principali mercati:

  • Diete, Fitness e Bellezza
  • Food
  • Gravidanza e cura dei bambini
  • Guadagnare e risparmiare (Finanza, Economia, Finanziamenti, Mutui e Assicurazioni)
  • Salute
  • Regali
  • Relazioni sentimentali
  • Crescita personale
  • Online Gaming
  • Settore immobiliare
  • Lavoro e Istruzione

Ovviamente, per ognuna di queste voci esistono “sotto-nicchie” più particolari e specifiche ed è lì che ti consiglio di andare a concentrarti. Un esempio?

Crescita personale: sai quante sotto-categorie ci sono e in quanti aspetti specifici potresti andare a scegliere il tuo campo di battaglia? Per esempio, velocizzare la produttività, velocizzare la lettura, migliorare l’autostima, migliorare la memoria etc.

A dimostrazione di quanto ti ho scritto, se vai a vedere, in molti di questi segmenti che ti ho citato troverai qualcuno che ha creato il suo personal brand ed il suo business.

Ma come facciamo a capire se una nicchia è redditizia? Semplice, basta osservare questi 2 punti:

  1. Presenza di programmi di affiliazione
  2. Presenza di annunci sponsorizzati in Google

Se in un mercato esistono programmi di affiliazioni e campagne di paid advertising allora possiamo essere sicuri che i soldi girano.

Come trovare la propria nicchia di mercato (la strategia)

Prima di cominciare un qualsiasi business bisognerebbe avere ben chiaro il proprio settore, chi sono i competitor, qual è il target e così via. Per conoscere ed analizzare questi dati esistono diversi sistemi e strumenti, gli stessi che useremo per scendere ad un livello più profondo e scegliere un mercato nel mercato: appunto, una nicchia o sotto-nicchia.

La strategia migliore per individuare il proprio segmento può essere fatta sfruttando tre tipologie di analisi e strumenti:

  1. Google Keyword Planner, SemRush e SeoZoom per la Keyword research
  2. Google trends per osservare, appunto, i trends
  3. Amazon per avere una visione dei mercati e delle relative suddivisioni

Google Keyword Planner, SemRush e SeoZoom

La keyword research, o ricerca delle parole chiave, serve a capire come le persone cercano determinati prodotti/servizi attraverso i motori di ricerca e in che misura (grazie alle statistiche sui volumi di ricerca). Come si fa? Ho scritto un intero articolo dedicato a questo tema.

Di seguito alcune immagini degli strumenti menzionati:

google keyword planner

seozoom e semrush

Google Trends

Google Trends è gratuito e serve, appunto, ad analizzare i trend. Se un termine relativo ad un segmento di mercato sta perdendo interesse, potrebbe essere un campanello d’allarme per evitare di investire in qualcosa destinato a finire e viceversa. Non solo, i trend potrebbero anche aiutarci a capire le stagionalità di certi mercati e a programmare al meglio tutte le nostre strategie.
In Google Trend puoi inserire dei termini e capire le tendenze in merito ad un argomento rispetto ad un’area geografica e ad una determinata finestra temporale. Puoi anche analizzare ricerche associate e argomenti correlati.

google trends

Amazon

Un ottimo sistema per scoprire nicchie e sotto nicchie è quello di analizzare l’organizzazione delle categorie, delle sottocategorie e dei filtri di ricerca in Amazon. L’organizzazione e la suddivisione dei prodotti di Amazon non è fatta a caso e puoi chiaramente notare macro-aree e sotto-aree di mercato. In più, osservando i filtri di ricerca avanzati in ogni singola categoria puoi avere un’idea ancora più accurata per ulteriori sottocategorie.

amazon

Ora che sai cos’è un mercato di nicchia, quali vantaggi e quali rischi comporta, come si sceglie e cosa analizzare, non ti resta che rimboccarti le maniche e darti da fare!

Nota: Se vuoi una guida (passo, passo – strategia e pratica) per affrontare qualsiasi mercato in modo consapevole e profittevole acquista il mio corso Web Marketing Più!.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora condividilo e commentalo, fammi sapere qual è il tuo mercato e come ti trovi 😉

Vuoi un aiuto? Richiedimi una consulenza, proveremo ad individuare il segmento migliore per il tuo business!

Ciao e alla prossima…

Ferdinando Signorelli

Consulente Web Marketing, SEO, SEM e Social Media con un Master in comunicazione multimediale. Dal 2007 al 2013 mi sono occupato di Grafica, Web Design e Development per poi specializzarmi in tutto ciò che riguarda il Web Marketing. In tutti questi anni ho lavorato per diverse web agency e agenzie pubblicitarie. Marketingadvsignorelli.it è il mio sito personale.